Dicono di me

“Ho conosciuto domenico  parlando della concettualità dell’arte, ho visto le sue opere e sono rimasto affascinato e davvero una forte emozione, non sono corpi, non sono ritratti non sono visuali contenuti di forme, no!
sono alte concettualità della forma, attraverso il corpo, attraverso quegli sguardi dove un surrealismo totale avvolge un pensiero, la concettuale forma è la nostra aria, è il nostro mare, è la nostra terra.
osservo un cielo che si può davvero toccare con le mani o il mare, buttarsi dentro, e trovi degli sguardi e pensieri, si surreale condizioni della nostra vita, passeggiate nel silenzio e infine…LA VITA
e’ la vita la nostra continuazione? no, è la continuazione del pensiero la nostra vita”.
Maurizio Barraco Artista

“Figure femminili, spesso racchiuse in posizione fetale, dominano nella sua pittura, il colore rosso, simbolo di passione e di vita, viene fuori con forza, il fiore dell’ anthurium contiene la vita, perché è il simbolo di quell’ urna molle che da amore .
Nelle sue opere “la donna” è collegata all’ acqua, la fonte della vita. Essa ci ricorda la dea egizia dea della purificazione e di procreazione. In realtà tutte le grandi civiltà antiche si sono sviluppate vicino ai fiumi. In questo contesto, il bagno, il bacino, l’anfora e la coppa simboleggiano la creazione della vita.
La sua ricerca artistica raggiunge la riscoperta delle uova, che rappresenta l’unità primordiale dell’essere, totalità indivisa, che precede la separazione dell’elemento e la nascita di tutti gli universi sensibili secondo la mitologia delle antiche religioni.
Perché l’uovo e la sfera? Domenico Velletri vuole lavorare con le forme secondo il suo sperone interno. L’artista non da significati diretti: le parole e i significati appartengono alla osservatore. I significati vengono dalle evocazioni di coscienza dell’osservatore. Pertanto, è necessario collegare queste immagini ad altre opere di artisti (Piero della Francesca, Bosch, ecc) o per le avanguardie artistiche del 19 ° secolo e alla loro idea dell’importanza dell’arte (Duchamp e Manzoni). Tuttavia queste opere contengono il concetto fondamentale del valore creativo dell’arte: l’acqua vitale, i colori ed i pigmenti, le forme organiche primordiali, i metalli e gli smalti”.

Prof. Vincenzo Velati